> Con il covid-19 crescono le allergie agli acari: ecco perché – Palermo 24h
notizie

Con il covid-19 crescono le allergie agli acari: ecco perché

Con il covid-19 crescono le allergie agli acari: ecco perché

Altro che pollini. In questa nuova primavera in pandemia a dare il tormento agli italiani allergici sono gli acari, microscopici «animaletti» che si celano nella polvere. Considerati «nemici invernali», in tempi di Coronavirus-19, ora che si trascorre più tempo in casa, diventano i principali responsabili di allergie. Lo sostiene Catello Romano, pediatra-allergologo e docente nel corso di formazione professionale ECM di Sanità In-Formazione per Consulcesi Club dal titolo «Allergie e Coronavirus-19. L’aderenza alle terapie ai tempi della pandemia».I sintomi dell’allergia agli acari sono piuttosto comuni: starnuti, tosse e nei casi più gravi asma e dermatiti. «Da non confondere con i sintomi dell’infezione Coronavirus-19 per evitare in tal modo di allarmarsi inutilmente», sottolinea il docente. «E’ bene ricordare – va avanti l’esperto – che i sintomi di infezione Coronavirus-19 comprendono: rinite, tosse, febbre, dispnea grave, spossatezza, perdita di gusto e olfatto. Mentre i sintomi dell’allergia respiratoria comprendono rinite con starnuti, prurito al

Il servizio intitolato: Con il covid-19 crescono le allergie agli acari: ecco perché è stato inserito il 2021-05-03 11: 18: 14 dal sito online (gds.)

Originale

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More