Cinquant’anni fa il furto della Natività di Caravaggio. «Serve piano organico di tutela per i beni artistici»

Bruciata? Tagliata in piccoli pezzi e rivenduta al mercato clandestino? Rosicchiata da topi e maiali? Seppellita nelle campagne di Palermo insieme a cinque chili di cocaina e alcuni milioni di dollari? Nascosta all’estero, forse in Svizzera, nella casa di qualche ricco antiquario? Della Natività di Caravaggio, trafugata dall’oratorio di San Lorenzo in una notte di pioggia tra il 12 e il 17 ottobre 1969, se ne sono ormai perse le tracce. Tra le tante le ipotesi sul furto ad oggi ancora nessuna verità certa.

Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Cinquant’anni fa il furto della Natività di Caravaggio. «Serve piano organico di tutela per i beni artistici»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer