“C’Entro – anch’io a scuola” Il Nodo apre gli Sportelli Ascolto


CATANIA – Promuovere azioni di sostegno scolastico allo scopo ridurre la dispersione, garantire l’inclusione sociale, integrare il ruolo educativo della famiglia e della scuola, intervenendo sui problemi comportamentali, relazionali, emotivi e cognitivi che provocano difficoltà di apprendimento. Questi gli obiettivi del progetto C’ENTRO – Anch’io a scuola, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che il Consorzio Il Nodo, ente capofila, sta portando avanti negli 11 istituti scolastici scelti a Catania e provincia con il coinvolgimento di circa 2500 giovani tra gli 11 e i 17 anni, appartenenti a famiglie in condizioni di povertà assoluta o relativa, minori immigrati di prima e seconda generazione, minori stranieri non accompagnati e 300 famiglie con specifiche peculiarità di disagio segnalate dai servizi sociali (famiglie disgregate, monoparentali, …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
“C’Entro – anch’io a scuola” Il Nodo apre gli Sportelli Ascolto


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer