Cdm, altri sei mesi di Commissariamento per il Comune di Vittoria

Il Consiglio dei ministri ha deciso di prorogare la gestione straordinaria del Comune di Vittoria per altri 6 mesi perché “l’azione di recupero e risanamento delle istituzioni locali non è stata ancora completata”. Vittoria è stato sciolto per infiltrazioni mafiose il 27 luglio dell’anno, su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Inizialmente il provvedimento era per 18 mesi. Ora con questa proroga si arriva a 2 anni e Vittoria potrà tornare al voto soltanto nell’ottobre del 2020. Attualmente il Comune è retto da una commissione composta dal prefetto in quiescenza Filippo Dispenza, dal viceprefetto Giovanna Termine e dal funzionario della prefettura di Siracusa Gaetano D’Erba. Il Comune è stato sciolto facendo leva sull’inchiesta della Dda di Catania denominata ‘Exit poll’ che portò all’arresto dell’ex sindaco Giuseppe Nicosia il cui arresto è stato annullato dal Tribunale del Riesame e che ha visto tra gli indagati anche l’altro …
Leggi anche altri post su Ragusa o leggi originale
Cdm, altri sei mesi di Commissariamento per il Comune di Vittoria


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer