Notizie

Catania, ruba il telefono alla commessa ma la videosorveglianza lo inchioda

In manette una vecchia conoscenza dei vigilantes che hanno avvertito i militari dell’arma

Il telefono squilla e scattano le manette. I Militari dell’arma della Stazione di Catania Librino hanno arrestato nella flagranza il 49enne catanese Rosario Foti per un tentato furto aggravato. Il ladruncolo , passeggiando all’interno della galleria del centro commerciale “Porte di Catania”, si è accorto che una delle due ragazzi impiegate di un chiosco-bar aveva poggiato il proprio cellulare su uno dei piani di lavoro. Approfittando del momento opportuno, mentre le ragazze erano impegnate a servire i numerosi avventori, con mossa fulminea ha arraffato il cellulare allontanandosi con estrema nonchalance. Tuttavia, consapevole della sua “fama” tra gli addetti alla sicurezza per dei trascorsi analoghi”, ha nascosto la refurtiva all’interno di un paio di scarpe poste in vendita in un negozio, per poi uscire ed assicurarsi che nessuno lo avesse seguito.
I militari dell’arma, giunti nel frattempo nel luogo su richiesta dei vigilantes, che avevano seguito sui monitor il loro “cliente abituale”, hanno rintracciato il ladro. Ad incastrarlo, oltre alle immagini registrate dai sistemi di sorveglianza, quello smartphone fatto squillare dalla proprietaria su richiesta dei CC i quali, seguita la traccia sonora, l’hanno recuperato nel momento in cui il ladro l’aveva nascosto.

 » 

Show More