Catania, punta coltello alla madre e minaccia un’esplosine

Carabinieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato un 25enne incolpato di aver puntato un coltello contro la madre 63enne, minacciando di fare esplodere la loro abitazione utilizzando del gas, perché la femmina si era rifiutata di consegnargli dei soldi per permettergli di comprare droga e alcool, o per fare un viaggio all’estero. Nei confronti dell’indagato il Gip, su richiesta della Procura distrettuale, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia. La femmina in passato lo aveva denunciato, e lui era stato arrestato e scarcerato: la vittima non si era opposta alla revoca della misura restrittiva dopo le promesse del figlio di cambiare atteggiamento nei suoi confronti. Dopo l’ulteriore denuncia, il 25enne è stato arrestato dai militari dell’arma e condotto nuovamente in carcere.

Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Catania, punta coltello alla madre e minaccia un’esplosine


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer