> Catania, per sei detenuti si aprono le porte dell’Università – Palermo 24h
notizie

Catania, per sei detenuti si aprono le porte dell’Università

Catania, per sei detenuti si aprono le porte dell’Università

Tra le matricole dell’Università di Catania ci sono anche sei studenti allo stato attuale reclusi. Sono i primi risultati dell’accordo quadro siglato nel febbraio scorso tra l’assessorato all’Istruzione della Regione, gli atenei siciliani, il Provveditorato regionale per l’amministrazione penitenziaria e il Garante dei diritti dei detenuti. Una apertura del mondo accademico che consente e incoraggia il diritto all’istruzione universitaria all’interno dei poli penitenziari.Un’azione voluta dal rettore Francesco Priolo e dai docenti Fabrizio Siracusano e Teresa Consoli, referenti per l’Università di Catania ai rapporti con i Poli universitari penitenziari, che è stata portata avanti, malgrado l’emergenza pandemica, garantendo per l’anno accademico in corso l’iscrizione agevolata di sei studenti allo stato attuale reclusi oltre all’assistenza didattica (compresi gli esami), al recupero degli obblighi formativi aggiuntivi e alla possibilità di seguire le lezioni a distanza. Una realtà promossa dalla Crui tre anni fa con l’istituzione della Conferenza nazionale universitaria dei poli penitenziari a cui l’ateneo catanese ha

Il post intitolato: Catania, per sei detenuti si aprono le porte dell’Università è stato inserito il 2021-05-07 09: 04: 17 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More