Catania, biglietti aerei proibitivi Natale negato ai ‘pendolari’


CATANIA. A dividere la Sicilia dal “continente” non c’è soltanto quello spicchio di mare che riempie lo Stretto. La separazione col resto d’Italia assume i crismi dell’ufficialità quando la geografia viene spazzata via dalla peggiore lezione di microeconomia impartita dalle compagnie aeree: rientrare dal centro-nord, in coincidenza principalmente delle feste comandate, in Sicilia – e Catania non è da meno – significa pagare una sorta di estorsione che si compie da anni privo di che la storia sia cambiata.

E così anche per le festività natalizie in arrivo, è scattato il salasso per studenti e lavoratori. Ma anche per chi è costretto a curarsi fuori. In questi giorni i social sono inondati di screenshot che mettono a paragone i costi per un volo con destinazione per una capitale europea o …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Catania, biglietti aerei proibitivi Natale negato ai ‘pendolari’


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer