Catania, arrestati dopo una fuga lungo la Plaia con le auto speronate


Catania, arrestati dopo una fuga lungo la Plaia con le auto speronate 

In manette due serbi (e altri due che sono scappati): avevano commesso una rapina ad Adrano. Presi dalla Polizia e localizzati grazie ai binocoli e ai visori dell’Esercito

Non si fermano all’alt della Polizia e per fuggire non esitano a speronare le auto che incontrano lungo la strada, comprese quelle delle forze dell’ordine. E’ stata una notte di follia a Catania. I due serbi sono stati catturati e arrestati. Si tratta di Zoran Radosavljevic (nella foto a destra) e Tomislav Radosavljevic (nella foto a sinistra), tutti e due di 29 anni finiti in manette per rapina impropria aggravata e resistenza a P.U.

Tutto è cominciato è stato effettuato un controllo su una Volkswagen Golf che la mattina del 25 luglio scorso percorreva ad elevata velocità l’Asse dei Servizi a Catania. Una Volante ha intercettato il veicolo intimando ai quattro passeggeri a bordo l’alt. Ma la Golf anziché fermarsi si è data alla fuga dando il via a un inseguimento sul litorale della Plaja a cui hanno partecipato altri equipaggi delle Volanti, ma anche della Squadra Mobile.

Durante l’inseguimento, per evitare di essere raggiunti, gli uomini a bordo della Volkswagen Golf hanno speronato le vetture incolonnate nel traffico veicolare, quelle delle Forze dell’Ordine che li inseguivano e, in più occasioni, il passeggero – sporgendosi dal finestrino dell’auto – ha colpito con un grosso arnese in ferro le autovetture che incontravano…