Cacciatori di frodo nelle aree protette, denunciati in nove dalla Forestale, sequestrate le armi

In occasione del primo giorno di caccia nell’Isola, l’Ispettorato ripartimentale delle foreste del Corpo forestale della Regione Siciliana ha predisposto una serie di controlli in tutta la provincia di Palermo.

In modo particolare, le verifiche sono state effettuate all’interno del Parco delle Madonie, nel complesso dei Monti Sicani e nelle Riserve e aree protette del Palermitano. Complessivamente sono stati effettuati settanta controlli e in taluni casi sono state riscontrate gravi violazioni.

Nella fattispecie, nei territori di Carini e Cinisi in aree protette sito Natura (Sic e Zps) sono stati individuati nove cacciatori. Gli uomini del Corpo forestale hanno denunciato i soggetti alla Procura della Repubblica e sequestrato le armi con relativo munizionamento.

Sebbene in …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Cacciatori di frodo nelle aree protette, denunciati in nove dalla Forestale, sequestrate le armi


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer