Bruciato tricolore esposto sulla facciata del municipio di Cefalù

7
Bruciato tricolore esposto sulla facciata del municipio di Cefalù
Bruciato tricolore esposto sulla facciata del municipio di Cefalù

A Cefalù, in nottata, è stata data alle fiamme la bandiera italiana che ieri era stata esposta sulla facciata del municipio in occasione della Giornata nazionale della bandiera, nel 223/mo anniversario della proclamazione del Tricolore quale bandiera della Repubblica Cispadana.

Il sindaco Rosario Lapunzina ha presentato denuncia ai carabinieri, che hanno già acquisto le immagini del sistema di videosorveglianza nella zona.

“Certo di interpretare i sentimenti di tutti i cefaludesi – scrive Lapunzina sul proprio profilo Facebook -, desidero esprimere forte condanna, vibrante indignazione e profondo sdegno per il vile e codardo atto di dare alle fiamme il grande vessillo nazionale esposto nella facciata della Casa comunale in occasione della Giornata Nazionale della Bandiera”.

“Esprimo massima fiducia nell’operato delle Forze dell’Ordine – continua – , che stanno conducendo le indagini per giungere all’identificazione degli autori del gesto scellerato. Nell’attesa che si faccia luce sull’accaduto e con l’auspicio che i responsabili vengano presto assicurati alla giustizia, desidero ricordare che il Tricolore è il simbolo dell’affermazione dello Stato e degli ideali di democrazia e giustizia, valori per i quali molti italiani hanno sacrificato la loro vita”.

“La Bandiera – prosegue – è un testimone che viene passato da generazione in generazione. Per questo la Città di Cefalù, nell’esprimere ferma condanna per il vilipendio perpetrato, manifesta sentimenti di condivisione e rispetto per tutti gli italiani che, nel Tricolore e nella Costituzione, si riconoscono concittadini”.