Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant’Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant’Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

La conoscenza del territorio, la grande sinergia e la protezza operativa. Sono stati questi i cardini di quella che è stata una risposta vincente. Perché i tre presunti rapinatori della banca popolare Sant’Angelo di Raffadali sono stati intercettati e bloccati – sottoposti a fermo di indiziato di delitto – in tempo record. Erano fermi, sull’auto che era stata già segnalata – come sospetta fra le vie di Raffadali – in una piazzola di sosta di un distributore di carburante di Sant’Angelo Muxaro. La stretta immediata dei carabinieri del comando provinciale di Agrigento ha, di fatto, mandato per aria i loro piani. Non c’è stato il tempo per un cambio d’auto, non c’è stato il tempo neanche per provare ad allontanarsi – anche se la strada era giusta – dalla provincia di Agrigento. I carabinieri avevano accerchiato, del resto, quell’angolo di territorio provinciale. 

Alla vista dell’auto già segnalata appunto come…


fonte