Bollette Tari e Imu, ad Enna scoppia il caos

enna

Continuano le code per i cittadini chiamati a verificare le loro posizioni o a pagare Tari e Imu. Ieri l’incontro tra amministrazione comunale e Adiconsum – Cisl che ha chiesto e ottenuto un potenziamento dello sportello che riceve il pubblico. Come aveva già anticipato al nostro giornale qualche giorno fa l’assessore Ilaria Marazzotta che segue i Tributi ha confermato si amplierà l’orario di sportello.

L’Adiconsum aveva sollevato il caso “sul ricevimento degli avvisi di accertamento inviati dal Comune di Enna e riguardante il mancato pagamento della Tari 2013, che è stato notificato in questi giorni entro i 5 anni pena estinzione della quota da riscuotere – aveva detto ai primi di gennaio Giuseppe Di Luca, referente Adiconsum Enna – abbiamo ricevuto numerose proteste e registrato lunghe code dei cittadini ennesi presso i locali dell’ufficio tributi del Comune di Enna degli ultimi giorni. È veramente sorprendente che il cittadino debba essere vessato per la mancata comunicazione burocratica tra uffici dello Stato, quali l’Agenzia delle entrate e il Comune”.

Leggi anche altri articoli di enna
o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

EN