Blutec, Coime, Almaviva e gli altri In cinquemila col fiato sospeso


PALERMO – La Sicilia è 

sempre più povera, fra le regioni meno competitive d’Europa, manca di investimenti e non usa al meglio le risorse di cui dispone: gli ultimi dati divulgati dallo Svimez trovano riscontro in ogni settore, e si riflettono inesorabilmente sulle condizioni di vita dei lavoratori. A partire dal territorio di Palermo, dove alle vertenze storiche privo di soluzione si sommano quelle più recenti. Il settore più colpito rimane l’edilizia, in ogni sua sfaccettatura, ma ci sono anche il sociale e i ‘soliti noti’ come Almaviva, Blutec e la Formazione professionale. E i numeri sono quelli delle grandi crisi: si tratta di oltre cinquemila famiglie col fiato sospeso.

Coime, la diatriba sugli aumenti contrattuali. Acque agitate tra il Comune di Palermo e il Coime, i cui …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Blutec, Coime, Almaviva e gli altri In cinquemila col fiato sospeso


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer