Bimba morta a Palermo, assolti 8 medici dell’ospedale Di Cristina

47
Bimba morta a Palermo, assolti 8 medici dell'ospedale Di Cristina
Bimba morta a Palermo, assolti 8 medici dell'ospedale Di Cristina

Bimba morta a Palermo, assolti 8 medici dell’ospedale Di Cristina

PALERMO – Sono stati tutti assolti gli otto medici dell’ospedale Di Cristina di Palermo accusati del decesso di Greta Guccione, una bambina morta a 11 mesi, dopo 4 giorni di ricovero al nosocomio. La bimba si era sentita male durante una vacanza in Spagna coi genitori: vomito, diarrea e febbre spinsero la famiglia a far rientro in Italia. Per la piccola paziente però era troppo tardi. L’esame autoptico rilevò un valore eccessivo di calcio nel sangue. Gli imputati erano Filippo Greco, Maria Letizia Lospalluti, Aldo Barone, Ludovico Salsa, Marcello Saitta, Daniella Buffa, Donatella Ragusa e Donatella Manzoni: erano difesi dagli avvocati Giuseppe e Andrea Crescimanno, Bonaventura Zizzo, Rosario Vento, Salvino Pantuso, Massimo Motisi, Aldo Caruso, Chiara e Sergio Monaco.

Per i consulenti dei genitori di Greta i ritardi nella diagnosi sarebbero stati fatali alla piccola. Tesi non accolta dal giudice Nicola Aiello che oggi…

PALERMO – Sono stati tutti assolti gli otto medici dell’ospedale Di Cristina di Palermo accusati del decesso di Greta Guccione, una bambina morta a 11 mesi, dopo 4 giorni di ricovero al nosocomio. La bimba si era sentita male durante una vacanza in Spagna coi genitori: vomito, diarrea e febbre spinsero la famiglia a far rientro in Italia. Per la piccola paziente però era troppo tardi. L’esame autoptico rilevò un valore eccessivo di calcio nel sangue. Gli imputati erano Filippo Greco, Maria Letizia Lospalluti, Aldo Barone, Ludovico Salsa, Marcello Saitta, Daniella Buffa, Donatella Ragusa e Donatella Manzoni: erano difesi dagli avvocati Giuseppe e Andrea Crescimanno, Bonaventura Zizzo, Rosario Vento, Salvino Pantuso, Massimo Motisi, Aldo Caruso, Chiara e Sergio Monaco.

Per i consulenti dei genitori di Greta i ritardi nella diagnosi sarebbero stati fatali alla piccola. Tesi non accolta dal giudice Nicola Aiello che oggi…


fonte