Istituita nel 1760 da Alessandro Vanni, principe di S. Vincenzo ed ospitata dal 1766 nei locali di Casa Professa. Il ricco patrimonio librario raccoglie i volumi allora presenti nelle più fornite biblioteche private della città, appartenute alle famiglie più facoltose.

Biblioteca Comunale


Biblioteca Comunale
Istituita nel 1760 da Alessandro Vanni, principe di S. Vincenzo ed ospitata dal 1766 nei locali di Casa Professa. Il ricco patrimonio librario raccoglie i volumi allora presenti nelle più fornite biblioteche private della città, appartenute alle famiglie più facoltose.

Istituita nel 1760 da Alessandro Vanni, principe di S. Vincenzo ed ospitata dal 1766 nei locali di Casa Professa. Il ricco patrimonio librario raccoglie i volumi allora presenti nelle più fornite biblioteche private della città, appartenute alle famiglie più facoltose. Il patrimonio bibliografico della Biblioteca Comunale comprende 374.185 unità bibliografiche. Vi si conservano, oltre a collezioni private ed ad un enorme numero di volumi, preziose raccolte di manoscritti e codici legati alla storia della Sicilia, materiale cartaceo, stampe, antica cartografia della città e della Sicilia ed un importante collezione di antiche monete. Il classico arredo in legno scolpito della sala di lettura proviene dalla biblioteca dell’Ordine dei Gesuiti; al ballatoio sono appesi i ritratti di uomini illustri siciliani. Busti e opere scultoree ornano le scale di accesso alle sale. 

Piazza Casa Professa, 1 90133 – Palermo (PA) Tel: 09174075710917407583

Orari:

Lunedi, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30.

Mercoledì dalle ore 8:30 alle ore  alle 17.30.

Modalità di ingresso e prezzi:

Ingresso libero

Ente gestore:

Comune di Palermo, Piazza Pretoria, 1 90100 – Palermo ()

Biblioteca Comunale

visita la paginavisita la categoria