Barcellona Pozzo di Gotto, riabbraccia il figlio: era stato rapito dal padre

Ha potuto riabbracciare ieri il figlio che non vedeva da 7 anni Paola Imbesi, 39 anni, di Barcellona Pozzo di Gotto che, il 20 giugno del 2013, denunciò la scomparsa del bimbo, all’epoca di 4 anni, portato dal padre, un marocchino, nel suo paese di origine. Una vicenda lunga e dolorosa che si è conclusa positivamente e che ha visto impegnata la polizia marocchina e quella italiana. “Ci occupiamo di frequente di casi analoghi visto il sempre maggior numero di matrimoni misti – dice il procuratore di Barcellona Pozzo di Gotto Emanuele Crescenti – Molti riusciamo a risolverli anche grazie alla cooperazione con le autorità straniere”. I familiari della femmina hanno più volte lanciato appelli per sbloccare la situazione. La femmina si è separata dal compagno nel 2013, subito dopo il nordafricano si è allontanato dall’Italia col figlio privo di più fare ritorno. Imbesi dopo tre anni dalla separazione è riuscita a rivedere il minore …
Leggi anche altri post su Messina o leggi originale
Barcellona Pozzo di Gotto, riabbraccia il figlio: era stato rapito dal padre


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer