Bam, l’installazione di piazza Magione suscita polemiche. I dubbi di Ferrandelli e il giallo della didascalia mancante 

Forse ha raggiunto l’effetto desiderato l’installazione di Giuseppe Lana Crossover, che da qualche giorno campeggia in piazza Magione in occasione della manifestazione Bam 2019 (Biennale Arcipelago Mediterraneo). Barriere meccaniche simili a passaggi a livello che si aprono e si chiudono secondo un ritmo predefinito. L’opera, si legge nelle schede di presentazione, utilizza la metafora delle barriere meccaniche «enfatizzando il concetto di spazio, poste l’una accanto all’altra formano un quadrato, con le aste abbassate delimitano uno spazio e lo racchiudono. Di contro, quando queste sono alzate, permettono il passaggio, eliminando ogni forma di confine».

Ma c’è chi ha espresso dubbi sulla struttura allestita nella piazza del centro. Lamentele che sono state raccolte dal leader dei Coraggiosi e consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli, che in un video sui social e addirittura in un’interrogazione al sindaco ha posto …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Bam, l’installazione di piazza Magione suscita polemiche. I dubbi di Ferrandelli e il giallo della didascalia mancante 


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer