Bagherese scomparso ai Caraibi I familiari: “È stato rapito”

    116

    Salvatore Monforte, 64 anni, originario di Bagheria, sarebbe stato rapito 10 giorni fa a Boca Chica una località marinara nel Sud della Repubblicana Dominicana. Una denuncia è stata presentata da un amico dell’uomo, un geometra capocantiere ìn pensione, alla polizia locale e all’ambasciata ìtaliana. Un’altra denuncia è stata fatta al commissariato di polizia a Bagheria dai familiari dello scomparso.

    Nello Stato caraibico sono andate la moglie, Antonina Fontana e la figlia Vania. Lì hanno scoperto che dalla casa del congiunto, sparito dal 23 gennaio scorso, mancano ìl cellulare, l’auto e ìl portafoglio e che con ì bancomat e le carte di credito dell’uomo sono stati fatti dei prelievi e dei pagamenti durante la notte della scomparsa nella zona di Boca Chica.

    I familiari di Monforte hanno anche alcuni sospetti su chi possa aver rapito l’uomo e l’hanno detto agli ìnvestigatori. Tiziana Monforte, 35 anni, l’altra figlia di Salvatore, che è rimasta a Bagheria, accusa: “Le autorità dominicane non muovono un dito per le ricerche e anche l’ambasciata sembra non aver capito la gravità della vicenda. Non sono state controllate le telecamere dei bancomat dove sono stati fatti ì prelievi e non sono state ìnterrogate neanche le persone che abbiamo ìndicato”.

    “Mio padre – dice la donna – è felicemente sposato e ama quell’isola. Va lì dal 2005. Non lavora. Nella Repubblica Dominicana ha costruito con propri fondi un edificio con 18 appartamenti. Siamo disperati. Siamo sicuri che sia stato rapito e vorremmo che le ìndagini partissero subito visto che da 10 giorni nessuno sembra far nulla”.

    Bagherese scomparso ai Caraibi I familiari: “È stato rapito”




  • CONDIVIDI