Arrestati fratelli per rapina e tentata violenza sessuale. La polizia li ferma dopo aggressioni a Comiso e Vittoria

Due fratelli di origine tunisina sono stati arrestati dalla polizia di Comiso e Vittoria perché accusati di essere gli autori di una rapina e di una tentata violenza sessuale, nonché di un altro provato colpo non riuscito.

I due, di 23 e 19 anni, qualche mese fa a Comiso, si sarebbero presentati a causa di una signora la quale non avrebbe accettato di aprire la porta. A quel punto avrebbero forzato l’ingresso e puntato una pistola alla testa della vittima, costringendola a cedere loro tutto il denaro in suo possesso. Uno dei due fratelli, inoltre, avrebbe colpito al volto la signora per costringerla a consumare un rapporto sessuale. Ma la reazione della vittima avrebbe messo in fuga i due giovani.

Ai due è imputata anche la tentata rapina ai danni di un ragazzo a Vittoria
Leggi originale
Arrestati fratelli per rapina e tentata violenza sessuale. La polizia li ferma dopo aggressioni a Comiso e Vittoria


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer