Animali costretti a vivere tra rifiuti e carcasse. Undici gli indagati per maltrattamenti e truffa

Oltre 40 cani, cinque cavalli, 13 cardellini, un mini pony e diverse tartarughe maltrattati o tenuti in mezzo ai rifiuti o alle carcasse di altri animali morti. È quanto è emerso, nei giorni scorsi, da alcuni controlli effettuati dalla polizia nell’area dell’Oasi del Simeto. Undici persone sono indagate in stato di libertà. Gli animali sequestrati sono stati rimessi in libertà o inseriti nel proprio habitat naturale

Durante i controlli, sono state sequestrate anche attrezzature per la cattura di animali di specie protetta, come 30 gabbiette per la detenzione illegale di cardellini. In un villaggio turistico/stabilimento balneare della zona il guardiano, insieme alla compagna, deteneva una cucciolata di cani. Senza cure e privo di assistenza, gli animali sarebbero stati maltrattati al punto uno è deceduto. La carcassa è stata lasciata dentro la …
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Animali costretti a vivere tra rifiuti e carcasse. Undici gli indagati per maltrattamenti e truffa


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer