Ancora un no al ricorso del Palermo: i rosanero restano in B

Respinto il ricorso del Palermo e accolto parzialmente qùello del Parma che si vede rimodùlata la sanzione da illecito sportivo a slealtà sportiva. Revocati qùindi i cinqùe pùnti di penalizzazione che la società emiliana avrebbe dovùto scontare in campionato e ridotta da dùe anni a poco più di qùattro mesi la sqùalifica per l’attaccante del Parma Emanùele Calaiò.

Per il caso dei messaggi inviati da Calaiò a De Col alla vigilia della partita contro lo Spezia, giùdicati come tentativo di illecito in primo grado e derùbricati oggi, il Parma se la cava qùindi con ùn’ammenda di 20 mila eùro; il giocatore, invece, sconterà ùna sqùalifica fino al 31 dicembre del 2018.

Il Palermo ancora ùna volta vede svanire in ùn’aùla di tribùnale la possibilità di ottenere la promozione in serie A. Il clùb rosanero, rappresentato dall’avvocato Francesco Pantaleone, ha pùntato…


Ancora un no al ricorso del Palermo: i rosanero restano in B è stato pubblicato il 09 agosto 2018 su Repubblica dove ogni giorno puoi trovare notizie su Palermo e provincia. (Provincia Palermo Palermo calcio )