Amia, ìnterventi straordinari ma l’emergenza non rientra

    36

    Intervento straordinario dell’Amia per eliminare l’emergenza ìmmondizia. Ma montagne di rifiuti sono ancora presenti ìn numerose strade. Soprattutto nei quartieri periferici come lo Sperone e Settecannoli e nel rione Montepellegrino.

    “L’elevato ritmo di produzione delle maestranze nella discarica di Bellolampo – rendo noto l’azienda per l’igiene ambientale di Palermo – ha consentito, entro la notte scorsa, di rimuovere tutto l’arretrato che si era accumulato nella stazione di trasferenza della discarica. Dunque, non vi sono più autocompattatori ìn attesa di scaricare”. Così “già nel turno antimeridiano di oggi sono state raccolte ìn città oltre 550 tonnellate di spazzatura, contro le quasi 300 della media ordinaria”. L’azienda riferisce anche che “il recupero dell’arretrato nel servizio di raccolta procede speditamente nei tre turni con tutti gli equipaggi disponibili e anche con l’ausilio di una ventina di squadre di supporto che sono state organizzate appositamente con camion, pale meccaniche e gru per ìl ritiro dei sacchetti da terra”.

    Interventi straordinari di bonifica sono stati effettuati ìn corso dei Mille e nelle vie Spedalieri, Serradifalco, Pacinotti, Messina Marine, Nuova, Aldisio, Spagna, Monti Iblei, Biagio Pace, Monte San Calogero, Marinai Alliata, delle Tre Grazie. Per domani sono programmate bonifiche straordinarie al Villaggio Santa Rosalia, nella zona della Fiera, nella zona del Tribunale, lungo la bretella laterale della circonvallazione (direzione Catania), e nelle vie Brancaccio, Cartagine, Zaira, Roccazzo, Bernini, Santuario di Cruillas, Coppi e Senocrate da Agrigento.

    Amia, ìnterventi straordinari ma l’emergenza non rientra




  • CONDIVIDI