Agrigento2020, giovani di Italia Viva: “Trentenni alla guida della città”

0
Agrigento2020, giovani di Italia Viva: “Trentenni alla guida della città”
Agrigento2020, giovani di Italia Viva: “Trentenni alla guida della città”

Agrigento si appresta ad andare al voto per rinnovare consiglio comunale e amministrazione. Molti gli scenari che si stanno palesando e, attualmente, sono ben cinque i candidati a guidare la Città dei Templi. I giovani di Italia Viva di Agrigento, con un comunicato inviato alla stampa, dicono la loro lanciando una sfida in vista delle imminenti elezioni: “Ci convince la costituzione del gruppo di giovani “fuga di cervelli”, ma intendiamo lanciare una sfida a tutti i candidati sindaci – scrivono – I giovani partono non soltanto perché non c’è lavoro, ma ancor di più, perché mancano le premesse, a causa della loro esclusione da un sistema che li ignora. Lanciamo una proposta, una proposta vera, reale e concreta, i giovani debbono avere chiara la sensazione che questa operazione non sia soltanto un modo per rallestrellare consenso elettorale. Una grande opportunità hanno i candidati sindaci nel dare una dimostrazione concreta, ad iniziare dalla proposta di giunte comunali composte da giovani e giovani donne, preparati, intelligenti, competenti, pieni di entusiasmo, che possano offrire idee innovative e rivoluzionarie per una terra che ha bisogno un forte shock emozionale. Non è una provocazione, ma una reale proposta che offriamo ai candidati sindaci, una prova di buone intenzioni, lanciamo una sfida, sta nel nostro DNA, di una rottamazione integrale di tutti coloro i quali hanno un passato politico e amministrativo che non ha certamente brillato sul piano della crescita, dell’innovazione e dell’onestà, ma che si è certamente distinto per aver fatto i propri interessi, quelli delle propria famiglia, e al limite quelli di qualche cliente. I candidati sindaci si impegnino sin da ora, e su questo li misureremo, a proporre giunte costituite da trentenni di qualità: dare spazio alle nuove generazioni significa far crescere una nuova classe dirigente capace di affrontare le sfide di una città che vuole realmente puntare sui giovani. I candidati sindaci invece temiamo ci propineranno giunte comunali espressione di una vecchia classe politica scelta con criteri lottizzatori ed espressione, nella migliore delle ipotesi, di partiti in disfacimento, nella peggiore, espressioni di famiglie e clan di dubbia provenienza. Auspichiamo che vinca chi riesce meglio in un’operazione di serio ricambio di classe dirigente. Qualcuno ha capito, sia conseguente, ora, nella formulazione dalla sua giunta, e i giovani agrigentini lo voteranno in maniera convinta. Noi ci crediamo e Voi?” Concludono in un nota.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui