Agrigento, permesso negato a imprenditrice agricola: Cga le dà ragione

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, con propria ordinanza, ha accolto il ricorso presentato da una giovane coltivatrice diretta e titolare di una azienda agricola agrigentina, avverso la ordinanza cautelare emanata dal Tribunale Amministrativo Regionale che aveva rigettato la richiesta sospensiva del provvedimento impugnato.

La giovane imprenditrice, rappresentata e difesa dagli avvocati Gaetano e Vincenzo Caponnetto, aveva richiesto al Comune di Agrigento il permesso per la costruzione, su terreno di sua proprietà, di un capannone da adibire alla trasformazione e degustazione di prodotti agricoli, con annesso mulino a pietra.

Per la realizzazione del manufatto la titolare dell’azienda aveva conferito terreni di sua proprietà, per una estensione complessiva maggiore di mq. 10.000, avendo accorpato a quelli originari anche altri lotti di identica destinazione agraria come previsto dalle norme di attuazione del PRG di Agrigento.

Malgrado la stessa si fosse conformata …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Agrigento, permesso negato a imprenditrice agricola: Cga le dà ragione


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer