Agrigento, accusato di violenza sessuale in ambulanza: assolto operatore 118

I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato con a latere i giudici Alessandro Quattrocchi e Giuseppa Zampino, hanno assolto “perchè il fatto non sussiste” un operatore del 118 agrigentino dalla pesante accusa di violenza sessuale. 

La vicenda  scaturisce dal racconto di una turista inglese di 78 anni che denunciò di essere stata palpeggiata all’interno dell’ambulanza che era accorsa nei pressi della Valle dei Templi di Agrigento in seguito ad una chiamata di soccorso della turista. 

A dire la verità anche l’accusa – sostenuta in aula dal pm Chiara Bisso – aveva avanzato la richiesta di assoluzione nei confronti dell’imputato. Nel corso del dibattimento, infatti, i testimoni avevano negato la circostanza raccontando anzi la correttezza dell’operatore nel seguire il protocollo di intervento. L’imputato è difeso dall’avvocato Floriana Salamone.