Aeroporto, nodo privatizzazione Chiesta ‘pausa di valutazione’


CATANIA – Fiction-Sac? In qualche modo si potrebbe definire anche così, visto che della privatizzazione dell’aeroporto di Catania si parla ormai da qualche anno e l’impressione attuale è quella di essere fermi al palo. Ma qualche volta al centro di un vortice. La Sac Spa è la società di gestione dell’aeroporto di Catania i cui soci sono la Super Camera del Sud Est con il 61,24%, Comune di Catania con il 2,04%, Irsap e le due aree metropolitane di Catania e di Siracusa ognuna con il 12,24%. La privatizzazione, che in parole povere chiamiamo vendita, prevede l’alienazione del 70% a un privato, definito al momento X. Il restante 30 per cento da mantenere nelle mani degli attuali soci proteggendolo, attraverso un patto parasociale, da eventuali, e futuri, aumenti di capitale …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Aeroporto, nodo privatizzazione Chiesta ‘pausa di valutazione’


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer