Adesso occorre approvare il bilancio e pensare ai precari della protezione civile

    77

    Marco Falcone del gruppo parlamentare del Popolo della Libertà
    E’ doveroso trovare una formula che consenta di provvedere anche alla stabilizzazione dei precari della protezione civile che, essendosi sempre distinti per la prontezza, l’efficienza e lo sprezzo del pericolo durante gli eventi calamitosi che hanno colpito e continuano a minacciare la Sicilia, sono meritevoli di un gesto di gratitudine con il riconoscimento giuridico del loro ruolo e della loro, nobile e indispensabile opera.
    La stabilizzazione darà certezza a questi valorosi uomini e serenità alle loro famiglie e  garantirà alla nostra comunità, nei frangenti drammatici, un utilizzo certo e costante di questo straordinario patrimonio umano e professionale.

    Innocenzo Leontini, capogruppo del Pdl all’Ars
    Il nostro apporto in Aula è stato determinante per mettere fine al precariato in Sicilia e per dare il via ad un processo di stabilizzazione dei lavoratori siciliani che da anni aspettavano questo provvedimento; siamo stati determinanti nel fissare in sei mesi il termine ultimo per l’attivazione dei processi di assunzione in ruolo.
    Vogliamo però avere certezza che il Governo non abbia studiato strane alchimie all’interno dei capitoli di bilancio per tirare fuori il classico coniglio dal cilindro.
    La prossima settimana ci aspettiamo la presenza inderogabile  del Governo in Aula per la approvazione dei documenti finanziari.




  • CONDIVIDI