sport

Addio Baldini, simbolo di un calcio che non esiste più

Questo contenuto e stato archiviato ! potrebbe non essere più rilevante

#sport

Un epilogo non idilliaco che sottolinea le brutture e l’enigmaticità del calcio moderno. La fiaba di mister Baldini si conclude oggi, un giovedì di fine luglio dal sapore irrisorio. Un giovedì pieno di immagini: infelicità, rassegnazione ma, oltretutto, consapevolezza. Di chi metabolizza che e giunta l’ora di mettersi da parte. Molte le critiche, pochi, oggi, gli attestati di stima che fino a qualche mese fa erano roboanti. E la rappresentazione dei supporter del Palermo; amore e odio, senza mezzi termini, senza bilanciamento.
E vero che tutte le cose sono destinate a finire, specie nel calcio moderno, dove non c’e più spazio per i sentimenti autentici, per le emozioni crude e trasparenti. Bisogna restare qui e adattarsi, forse scendere a compromessi, forse, più solamente, riconoscere che le cose sono cambiate. E se si cade, ci si fa male.

L’addio di Silvio Baldini, l’uomo delle emozioni

Resta in cima però il grande inganno del cervello umano: scordare il passato…


PAGN2583 ->> 2022-07-28 17:15:00

Show More