“A Palermo manca il dibattito” Scoppia la rivolta nella Lega


PALERMO – Scoppia la rivolta all’interno della Lega a Palermo. Nel mirino ci sono il capogruppo del Carroccio al consiglio comunale e responsabile Enti locali per la Sicilia occidentale,

Igor Gelarda, giunto sulle sponde leghiste dopo l’elezione nelle file del Movimento 5 stelle, e il commissario provinciale Antonio Triolo: dodici consiglieri comunali a Palermo e provincia, e altri esponenti del Carroccio, in una nota dichiarano di non riconoscersi nell’attuale gestione del partito in Sicilia occidentale. Il nome che più di tutti salta all’occhio è quello di Elio Ficarra, numero due della Lega a Palazzo delle Aquile. I firmatari del documento “disconoscono scelte, metodi e visione politica”, prendendo le distanze da Gelarda e Triolo. Una presa di posizione durissima che arriva a pochi giorni dall’ufficializzazione …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
“A Palermo manca il dibattito” Scoppia la rivolta nella Lega


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer